L’estate appena conclusa passerà alla storia d’Italia come quella più folle e incomprensibile per le cose accadute in poche settimane. Matteo Salvini fino ai primi di Agosto saldamente al comando del Viminale e persona più potente del governo Giallo-verde ha aperto la crisi di governo che ha consegnato purtroppo com’era nei giochi loschi di palazzo al PD e ai finti rivoluzionari di sinistra i Cinquestelle, il paese per i prossimi quattro anni. Molti sono all’oscuro di quello che sia veramente accaduto ma pochi credono alla versione data dallo stesso ex Ministro dell’Interno e vice-premier ovverosia che non avrebbe potuto realizzare il programma di riduzione delle tasse e gli altri punti dell’accordo con i cinquestelle. Rinnovando la grande stima per l’opera svolta al Viminale e il contrasto all’immigrazione clandestina con una riduzione degli sbarchi del quasi 90% al confronto dell’anno precedente, non si comprende perchè in un momento come questo Salvini abbia deciso di rinunciare al governo e al perseguimento del programma votato dagli italiani, che adesso dovranno sopportare un governo fantoccio messo su da Bruxelles per riaprire i porti e essere sottomessi all’Europa, quindi di Germania e Francia che vorrebbero un’Italia debole e schiava delle perverse logiche politiche ed economiche delle lobbies internazionali. Vorrei svegliarmi da un incubo ma purtroppo non posso farlo perchè è tutto vero, maledettamente vero e quindi l’unica cosa che posso fare per ora è aspettare le regionali e un forte dimezzamento del PD e dei suoi degni compari i grillini di Di Maio. Per il resto mi otturo il naso e vado avanti.

Categorie
TAGS
Condividi

Commenti

WordPress (0)