Arezzo, morte violenta in casa. Uccisa una donna

Arezzo, morte violenta in casa. Uccisa una donna

La vittima si chiamava Maria Aparecida Venancio de Sousa, aveva 60 anni ed era brasiliana. E' stata trovata legata a letto con un nastro intorno al collo ed il cranio sfondato. Indaga la polizia

Un altro brutale femminicidio ha sconvolto una intera città, quella di Arezzo. Una donna è stata trovata morta in casa in via della Robbia, zona Esselunga (la foto è ripresa dall’ANSA). Si tratta di una 60enne brasiliana, Maria Aparecida Venancio de Sousa. Pare che la donna sia stata uccisa con una violenza inaudita: legata a letto con un nastro intorno al collo e sul cranio i segni dei colpi inferti con un oggetto non rinvenuto. A fare la macabra scoperta sono stati la polizia e i vigili del fuoco, allertati dai vicini di casa della donna che viveva lì da molti anni.

Maria potrebbe essere stata vittima della ferocia improvvisa di un uomo ma non si può escludere al momento che l’omicidio sia una ritorsione premeditata.

Il pubblico ministero aretino Chiara Pistolesi sta raccogliendo le testimonianze di amici, conoscenti e congiunti. C’è il compagno della donna, ci sono le amiche, le vicine di casa, i proprietari dell’immobile. E poi c’è la sorella che è arrivata sul luogo del delitto incredula e disperata.

Ogni pista resta aperta: l’unico dato certo al momento è la ferocia dell’omicidio.

 


Categorie
TAGS
Condividi

Commenti

WordPress (0)