Ballottaggio comunali Roma: vince il centrosinistra di Roberto Gualtieri

Affluenza in calo di 8 punti rispetto al primo turno. Già dopo le 15 di oggi Gualtieri risultava in netto vantaggio rispetto al candidato del centrodestra Michetti. Il nuovo sindaco: “Grazie ai romani, ora rilanciare la città”. Meloni chiede una riunione in settimana.

Il centrosinistra ha vinto le comunali a Torino, Roma e in 6 dei 7 capoluoghi di provincia: Latina, Caserta, Cosenza, Isernia, Savona e Varese. A Roma in particolare, nonostante un’affluenza del 40,68% (contro il 48,54% del primo turno del 3 e 4 ottobre), già dai primi risultati Gualtieri aveva più preferenze in confronto a Enrico Michetti. Al termine dello scrutinio delle 2.603 sezioni quella prima impressione è stata confermata con la vittoria del centrosinistra al 60,15% in 14 municipi su 15, contro il 39,85% raccolto dal centrodestra, che ha vinto nel solo municipio di Tor Bella Monaca.

Alcuni attribuiscono la sconfitta del centrodestra a un’errata scelta del suo candidato, che qualcuno rimproverava di essere troppo di destra per gli elettori moderati, e troppo moderato per gli elettori di destra.

Furono i Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni a tirare fuori il nome di Michetti la prima volta, subito dopo la veloce archiviazione della candidatura di Guido Bertolaso, che tanto convinceva invece Salvini e Forza Italia.

Dopo la vittoria il nuovo sindaco, che si trova a ereditare una gestione della Capitale tutt’altro che eccellente (vedi la crisi dei rifiuti e dei trasporti), ha detto “Grazie ai romani per questo risultato così significativo, di cui sono onorato. Ci metterò tutto il mio impegno”. Ha poi lanciato un appello, rivolgendosi a “Tutte le forze sociali, economiche e politiche, è il momento di realizzare un Patto per Roma. Chiedo a tutte le forze della città, ai corpi sociali e associativi, di partecipare a una grande stagione di rilancio di Roma“. Parlando poi dell’astensionismo politico, afferma che è “Un fenomeno grave che abbiamo visto in questi giorni. Daremo vita a una grande stagione di bella politica partecipata”.

Da parte sua Michetti ha subito fatto “Gli auguri al sindaco, perché Roma è la cosa più importante, credo che abbiamo dato il massimo e in queste condizioni abbiamo fatto ciò che si poteva. Spero che in futuro il clima sia diverso, di maggiore serenità con al centro i programmi per la città e non vicende di carattere nazionale“.

Immediata anche la reazione di Giorgia Meloni: “Il centrodestra esce sconfitto alle amministrative. Non riusciamo a strappare al centrosinistra le grandi città” ha ammesso la leader di Fratelli d’Italia in conferenza stampa dopo i risultati delle elezioni amministrative. “Ma da sconfitta a débâcle è eccessivo. Débâcle è del M5s, il Pd sta festeggiando sulle spoglie degli alleati grillini“. Parlando poi dell’affluenza: “Nessun partito può gioire quando una città come Roma elegge il proprio sindaco con queste cifre: c’è una crisi della democrazia, non della politica. Tutti dovrebbero interrogarsi. La gente non è andata a votare perché la politica con i giochi di palazzo ha mortificato la volontà dei cittadini, e questa campagna elettorale, trasformata dalla sinistra a un criminalizzare l’avversario, cercare di renderla impresentabile. Credo che ci si debba vedere questa settimana. Ho già parlato con Berlusconi, lo farò con Salvini. Ci sono i tempi per una rivincita del centrodestra“.

Categorie
TAGS
Condividi

Commenti

WordPress (0)