Coni, Rampelli (VPC-FDI): La Politica si tenga fuori dallo Sport

Coni, Rampelli (VPC-FDI): La Politica si tenga fuori dallo Sport

"Singolare che lo sport dovesse dipendere direttamente dal governo, come nei regimi totalitari. Un risultato che dedichiamo agli atleti, i cui sacrifici mostruosi stavano per essere vanificati da un famelico capriccio. Ora, il tricolore italiano potrà brillare a Tokyo” . Lo afferma il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia.

“L’ultimo decreto firmato da Conte restituisce allo sport italiano l’autonomia tolta con una riforma che lo sottometteva al governo, come nei regimi totalitari e rende nuovamente possibile la partecipazione ai Giochi olimpici sotto la bandiera italiana. Una vittoria importante per il Coni ma anche per FDI, unico partito a formalizzare dal principio tale necessità e a sostenere questa proposta. Il governo ha voluto mettere le mani sullo sport e intaccarne un’autonomia sancita dal 1914 che, semmai, va meglio organizzata con una necessaria riforma del Coni e portata a conclusione. In Italia sono autonome la scuola, la ricerca, l’università. Singolare che lo sport dovesse dipendere direttamente dal governo, come nei regimi totalitari. Un risultato che dedichiamo agli atleti, i cui sacrifici mostruosi stavano per essere vanificati da un famelico capriccio. Ora, il tricolore italiano potrà brillare a Tokyo” . Lo afferma il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia.

 

 

Categorie
TAGS
Condividi

Commenti

WordPress (0)