Ddl Zan, Rampelli: “Testo sbagliato due volte, ideologico e ambiguo”.

Ddl Zan, Rampelli: “Testo sbagliato due volte, ideologico e ambiguo”.

"L'articolo 1 che, per ogni legge, esprime la cornice dei principi fondamentali, lascia spazi enormi a possibili sanzioni penali contro chi affermi semplicemente di credere nella famiglia naturale. Ci sono dunque profili di incostituzionalità evidenti sui quali, Vaticano o no, non si può procedere con legge ordinaria. Sarebbe infatti necessario cambiare in diversi punti la Costituzione italiana”. Lo ha dichiarato il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d'Italia. 

“Da laico posso anche non concordare con la nota del Vaticano o con il dogma della rivelazione divina da cui scaturirebbe la differenza sessuale, ma questo nulla toglie a un disegno di legge  sbagliato due volte perché ideologico e ambiguo. Ideologico perché tende ad annullare ogni specificità e differenza tra uomo e donna, viceversa palesi in natura a prescindere dalla genesi cromosomica, ambiguo perché di fatto sancisce solo lo strapotere della magistratura nella rilevazione soggettiva di eventuali reati, fino al rischio di colpevolizzare legittime se non sacrosante opinioni con grave compromissione della libertà di pensiero e di espressione.  Per essere più precisi, l’articolo 1 che, per ogni legge, esprime la cornice dei principi fondamentali, lascia spazi enormi a possibili sanzioni penali contro chi affermi semplicemente di credere nella famiglia naturale. Ci sono dunque profili di incostituzionalità evidenti sui quali, Vaticano o no, non si può procedere con legge ordinaria. Sarebbe infatti necessario cambiare in diversi punti la Costituzione italiana”. Lo ha dichiarato il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia.

Categorie
TAGS
Condividi

Commenti

WordPress (0)