Il centro-destra cambia posizione sul Referendum, è NO

Il centro-destra cambia posizione sul Referendum, è NO

Il centro-destra, fra cui Giorgia Meloni e Giorgetti si schierano a favore del No al referendum come elemento di disturbo al governo giallo-fucsia, contrari alla riforma proposta dal Movimento 5 Stelle anche il partito sovranista Vox Italia nato dalle idee del filosofo e scrittore Diego Fusaro

Nonostante precedentemente il centro-destra ( fra cui FDI di Giorgia Meloni) si era schierato su posizioni analoghe al Movimento 5 Stelle riguardo al referendum sul taglio dei parlamentari ( il Si), attualmente vi è un cambio di rotta. Infatti diversi partiti e movimenti sovranisti come Vox Italia hanno insistito sull’argomento che tagliare il numero dei parlamentari equivale a eliminare rappresentanza e democrazia, non a caso vi è un cambio di rotta fra centro-destra e centro-sinistra.

Il Partito Democratico in maggioranza sta volgendo al Si mentre l’opposizione si sta schierando contro la riforma costituzionale. Giorgia Meloni ritiene che un’eventuale vittoria del Si, potrebbe rischiare di creare un’oligarchia elitaria del governo giallo-fucsia.

Una posizione che si avvicina a quella dell’azzurro Renato Brunetta che da settimane sostiene l’importanza del referendum come il segno, in caso di vincita del “No”, di una spallata al governo. Anche Giorgetti, vice-segretario della Lega ( la corrente più europeista del partito di estrema destra) è favorevole al No intendendolo come presa di posizione di disturbo al governo.

Categorie
TAGS
Condividi

Commenti

WordPress (0)