Il Ministro della Giustizia Bonafede e la scarcerazione dei boss mafiosi

Il Ministro della Giustizia Bonafede e la scarcerazione dei boss mafiosi

L'assurdo decreto legge del ministro di giustizia Alfonso Bonafede ha permesso di scarcerare pericolosi criminali e ergastolani vanificando il lavoro dei magistrati

Apparentemente i buonisti o coloro che ancora che si affidano ai media nazionali strumentalizzati dal potere finanziario globalista, sarannodell’idea che il Ministro della Giustizia Bonafede abbia adibito alla scarcerazioni di diversi boss di mafia per evitare che possano essere contagiati dal Covid-19. Assumendo però che come da ormai le menti più brillanti avranno compreso che l’emergenza sanitaria di Covid-19 sta divenendo un pretesto da parte del Governo Conte II per assumere sempre di più maggiori poteri e realizzare il cosiddetto Totalitarismo Tecno-Sanitario attraversi i servetti di Bill Gates e di Big Pharma ( Burioni e Pregliasco). Non a caso la stessa Protezione Civile che ha demandato decessi per altre cause ( tumore, infarto, leucemia..) per Covid-19, quindi di conseguenza dichiarando un numero di decessi molto più alto rispetto a quelli reali ( assumendo questa tesi il Covid-19 avrebbe una mortalità fra lo 0,1% e lo 0,3% per persone in assenza di patologie gravi e con un età compresa fra i 20 ed i 50 anni), pare che abbia richiesto al nuovo dictator Conte di prolungare lo stato d’emergenza di altri 6 mesi e di ciò se ne parlerebbe fino a Gennaio 2021. Nessun complottismo, ma moltissimi elementi che non tornano in questa emergenza, dalla censura totale di chiunque si discosta da tesi differenti ai media fino allo scandalo delle mascherine nei riguardi del segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti.

L’ex DJ toscano ed ora Ministro della Giustizia (Mala) Bonafede, ha fatto approvare un decreto nel quale tutti i boss mafiosi dovranno essere scarcerati, sarebbe inutile dire che dalla propria casa potranno riprendere facilmente il controllo della criminalità locale senza riserve e mandando a monte sopratutto il lavoro che è costato 10 anni di vita al magistrato campano Maresca, colui che arrestò il boss della camorra Michele Zagaria, ora ritornato libero. Non bisognerebbe aggiungere che in questo momento Falcone e Borsellino si stanno rivoltando nella tomba se sono a conoscenza del concetto di Giustizia attuale, completamente stravolto dagli indifferenti del M5S e dai servi mondialisti di Soros e company ( Partito Democratico).

Un altro pericolo è che pare che queste scarcerazioni oltre ad una probabile ripresa della criminalità locale potrebbero far in modo di fomentare le popolazioni del Sud Italia ad azioni violenti per già le azioni di criminalità economica che sta compiendo questo governo anti-italiano e pro gli interessi delle grandi banche private che controllano e manipolano in ogni modo l’Economia del nostro Stato attraverso la Finanza.

Unico aspetto positivo è che l’opposizione più che altro Lega e Fratelli d’Italia in Senato hanno presentato una mozione di sfiducia nei confronti di Bonafede, forse la partita non è ancora finita ma tuttavia oramai è palese che non possiamo aspettarci nulla da questo governo che cerca continuamente di distruggere sotto ogni piano il nostro paese.

Categorie
TAGS
Condividi

Commenti

WordPress (0)