Il terrorismo psicologico del mainstream

Il terrorismo psicologico del mainstream

Il mainstream continua a spaventare gli italiani nonostante il Coronavirus-19 ha una bassa letalità e colpisce solo categorie a rischio, molti presentano sintomi di depressione, psicosi e fobia sociale

La situazione emergenziale dovuta al Coronavirus-19 è sicuramente un problema per la questione sanitaria, sociale ed economica ma di certo da parte dei “professionisti dell’informazione” sponda mainstream non vi è un supporto per poter far in modo che le persone possano vivere serenamente.

Ogni giorno nonostante una bassa proporzionalità fra decessi e contagiati ( di cui il 95% sono asintomatici) i media continuano la loro narrazione terroristica che ha indotto alla psicosi molti italiani, pronti a rinunciare ad ogni contatto e aumentando i sintomi di depressione, ansia e fobia sociale.

Il punto è: guariscono più di 6000 persone al giorno dall’infezione per Sars-Covd-2 ma perché non vengono comunicati i guariti, l’indice di bassa letalità del virus ( il quale è pericoloso solamente per determinate categorie) invece che continuare con la manfrina “aumentano i contagi, pronta la chiusura” che per altro fa emergere paure nelle classi artigiane, commerciali e partite IVA traino di spinta per la produzione economica di questo paese?

Categorie
TAGS
Condividi

Commenti

WordPress (0)