Libri: Neve in agosto di Tommaso Labranca

Libri: Neve in agosto di Tommaso Labranca

Scrittore e autore televisivo brillante, Tommaso La Branca è stato tra i più amati della sua generazione

Sono passati quattro anni dalla scomparsa di Tommaso Labranca. Scrittore e autore televisivo brillante, tra i più amati della sua generazione, si era fatto conoscere per libri cult come “Andy Warhol era un coatto. Vivere e capire il trash” ed “Estasi del pecoreccio” con Castelvecchi. Labranca sosteneva che copiare qualcuno diventa la molla principale del comportamento “spazzatura”, senza attribuire al termine nessuna accezione negativa perché il risultato della emulazione non è mai scontato e talvolta “l’imitatore ha una sua spontanea grandezza”.

Negli anni l’autore ha pubblicato libri come “Chaltron Hescon”, “Neoproletariato”, “Astrakhan” e narrazioni (“Il piccolo isolazionista”, “78.08”, “Haiducii”). Ventizeronovanta, la microcasa editrice che ha fondato con Luca Rossi ha pubblicato il suo ultimo libro “Vraghinaroda” (2016), “Diamonds Are For Eva” (2016), “Mu – La risaia in fiamme” (2015) e “Progetto Elvira – Dissezionando Il vedovo” (2014).

Il 2020 è stato un anno particolare per gli appassionati di Tommaso Labranca. Prima l’uscita di “Le alternative non esistono – Vita e opere di Tommaso Labranca” (Il Mulino) in cui Claudio Giunta ha fatto un’analisi critica delle opere dello scrittore, e nello stesso tempo ricostruiti aspetti della sua vita. Ora arriva, sempre grazia alla casa editrice Ventizeronovanta il primo volume di “Neve in agosto”. Si tratta di una microserie che raccoglie gli “articoli alimentari” pubblicati dal 2009 al 2016 da Labranca per diverse testate.

Nel corso degli anni lo scrittore ha collaborato con tantissime testate. I questo primo volume ci sono numerosi articoli apparsi sul quotidiano “Libero” ma anche in magazine come “Oggi” e persino “Cronaca Vera”. Come scrive Luca Rossi nell’introduzione si tratta di “una raccolta abbastanza completa di articoli scritti da Tommaso Labranca ed è stata fatta con l’intento di strappare un’altra piccola parte del suo lavoro dall’oblio”. In questo libro l’autore spazia dalla musica (la morte di Donna Summer, Ornella Vanoni e Orietta Berti) all’arte contemporanea, passando per i Simpson e persino i “social indignados”.

Il volume si può richiedere anche direttamente alla casa editrice www.20090.eu

Categorie
TAGS
Condividi

Commenti

WordPress (0)