Quirinale: Mattarella rieletto Presidente della Repubblica. Macron “So di poter contare sul tuo impegno”

Sergio Mattarella è stato rieletto con 759 voti, diventando il Presidente della Repubblica con più voti dopo Sandro Pertini. Applauso di quattro minuti in aula dopo il raggiungimento del quorum.

Siamo al Mattarella-bis, nonostante lo stesso Presidente avesse più volte respinto questa eventualità. Con 759 voti su 983 presenti e votanti, diventa così il più votato dopo Pertini, che di voti ne ricevette 832.

L’intesa tra i votanti, i capigruppo dei partiti di maggioranza, è stata raggiunta prima dell’ottava votazione in seguito alla dichiarazione di disponibilità dello stesso Mattarella. Il risultato è stato accolto in aula con un lungo applauso.

I Voti:
-Sergio Mattarella, 759
-Carlo Nordio, 90
-Nino Di Matteo, 37
-Silvio Berlusconi, 9
-Elisabetta Belloni, 6
-Mario Draghi, 5

Matteo Salvini, che sperava in un risultato già nei giorni scorsi, si è congratulato con Mattarella subito dopo l’elezione, mentre il Presidente del Consiglio Mario Draghi, inizialmente considerato tra i favoriti per il Quirinale, ha commentato che “La rielezione di Sergio Mattarella alla Presidenza della Repubblica è una splendida notizia per gli italiani. Sono grato al Presidente per la sua scelta di assecondare la fortissima volontà del Parlamento di rieleggerlo per un secondo mandato“.

Da parte sua Mattarella, in diretta streaming, ha voluto “Ringraziare i parlamentari e i delegati regionali per la fiducia espressa nei miei confronti. I giorni difficili trascorsi per l’elezione della presidenza della Repubblica, nei giorni dell’emergenza che stiamo ancora attraversando, richiamano al senso di responsabilità e al rispetto delle decisioni del Parlamento. Queste considerazioni impongono di non sottrarsi ai doveri cui si è chiamati e devono prevalere su considerazioni e prospettive personali“.

Le congratulazioni arrivano anche dall’estero: Macron su Twitter ha dichiarato “Auguri, caro Sergio, per la tua rielezione. So di poter contare sul tuo impegno affinché viva l’amicizia fra i nostri paesi e questa Europa unita, forte e prospera che stiamo costruendo“.

Il giuramento e il messaggio di Mattarella, nella riunione in parlamento in seduta comune, si terranno il 3 febbraio alle 15.30.

 

Categorie
TAGS
Condividi

Commenti

WordPress (0)