Ucraina, 165 bambini da inizio invasione

Ucraina, 165 bambini da inizio invasione

"Queste cifre non sono definitive, poiché sono in corso i lavori per definirle nei luoghi delle ostilità attive nonché nei territori temporaneamente occupati e liberati. In particolare, nella città di Mariupol, in alcune aree delle regioni di Kiev, Chernihiv e Lugansk", ha chiarito la procura generale.

Dall’inizio dell’invasione dell’Ucraina, 165 bambini sono morti e 266 sono rimasti feriti come ha reso noto ieri mattina l’Ufficio del procuratore generale. “Queste cifre non sono definitive, poiché sono in corso i lavori per definirle nei luoghi delle ostilità attive nonché nei territori temporaneamente occupati e liberati. In particolare, nella città di Mariupol, in alcune aree delle regioni di Kiev, Chernihiv e Lugansk”, ha chiarito la procura generale. Le aree dove si registrano più giovani vittime sono la regione di Kiev, con 77, Donetsk, 78, Kharkiv 61, Chernihiv 49, Mykolaiv 35, Lugansk 31, Zaporizhia 22, Kherson 29, Kiev città 16, Sumy 16, Zhytomyr 15. Nella giornata di ieri in seguito dell’attacco russo a Nikolaev un bambino ha perso la vita. Inoltre sempre ieri “Si è saputo che durante l’occupazione di Vorzel, nella regione di Kiev, i militari di Mosca hanno lanciato una granata fumogena nel seminterrato di una delle case dove alloggiavano un bambino di 14 anni e una donna, dopo di che hanno sparato e ucciso il bambino sul posto” come ha riferito il servizio stampa del dipartimento. Inoltre le bombe russe hanno danneggiato 869 scuole, 83 delle quali sono state completamente distrutte.

Categorie
TAGS
Condividi

Commenti

WordPress (0)